Home di Carmine Attanasio Biografia di Carmine Attanasio Cosa ha fatto Carmine Attanasio 5 idee x Napoli di Carmine Attanasio
Home di Carmine Attanasio
Biografia di Carmine Attanasio
Cosa ha fatto Carmine Attanasio
5 idee x Napoli di Carmine Attanasio
Rassegna Stampa su Carmine Attanasio
Foto Story 1 di Carmine Attanasio
Articoli su Carmine Attanasio
Video di Carmine Attanasio
Contatti con Carmine Attanasio
Link utili
 
 

Care amiche, cari amici,

è mia convinzione che la politica abbia bisogno di persone oneste, concrete e preparate per dare al paese una svolta che possa migliorare la nostra esistenza. Vorrei qui illustrare i punti essenziali della mia storia di cittadino attivo, ambientalista e di uomo politico:

consigliere di quartiere a Soccavo nel 1992, consigliere comunale nel 1993, consigliere comunale nel 1997, consigliere comunale nel 2011 e consigliere metropolitano nel 2014.

Sono stato presidente eletto delle associazioni "La terra Nostra", "M.E.C." (Movimento Civico Ecologista), "SE.ME" (Sinistra Europea - Movimento Ecologista) e "Verdecologista". A queste associazioni, molto attive sul territorio, la stampa cittadina ha sempre dedicato ampio spazio.

Ecco le principali cose realizzate in questa consiliatura:

- Pedonalizzazione del lungomare;

- Batò Mouche;

- Bando di affidamento dei parchi cittadini ad associazioni, comitati e privati (scadenza 30 giugno 2015 visibile su www.comune.napoli.it);

- Palio dei Presepi;

- Mandolini sotto le stelle

- Garante degli animali;

- Lungo....mare dei libri;

- Duemila alberi disponibili piantati e da piantare entro il 2015;

- Riqualificazione asse viario Arenella-Soccavo.

A ciò si aggiungano due grandi iniziative i cui effetti saranno evidenti tra qualche anno:

- Città della Musica, del Teatro, della Produzione televisiva e Cinematografica (documento approvato in Consiglio Comunale nell'aprile 2015);

- Introduzione, dal prossimo anno, della materia "Educazione Civica e Ambientale" nella scuola dell'obbligo.

Vorrei inoltre fare un breve sunto delle principali cose fatte in passato:

1997-2000: 8000 alberi in città; assunzione, al Comune di napoli, con un'operazione trasparente, di 40 veri portatori di handicap con invalidità superiore al 67 %;

dal 1995 al 2000: pedonalizzazione, nel periodo estivo, del tratto di via Caracciolo compreso tra piazza della Repubblica e la confluenza della stessa con viale Dohrn; organizzazione di "Una Rotonda sul Mare", sul lungomare negli anni '90; emissione di un'ordinanza con la quale, dal 28/10/1998 tutti gli invalidi che posseggono ilcontrassegno "H", possono ancora oggi sostare gratis nelle strisce blu; istituzione, nel '97 dell'Ufficio Diritti Animali" al Comune di Napoli; stanziamento, nel bilancio comunale del 1999, di fondi incentivanti l'acquisto di biciclette, motorini e auto elettriche; accesso gratuito sui mezzi pubblici per i mutilati e gli invalidi di guerra e per servizio anche per la VI, VII e VIII categoria; relatore e proponente, negli anni '90, di una norma che limita l'installazione di antenne ripetitori nei pressi di scuole e ospedali; predisposizione dei pannelli antirumore che oggi si vedono sulla tangenziale di Napoli; rivisitazione dei criteri di assegnazione delle nomine a scrutatore nei seggi elettorali che oggi avviene tramite sorteggio; realizzazione (insieme con Mario D'Esposito) di un parco a via Carbonara; posizionamento sul giallo lampeggiante di molti semafori e creazione di rotatorie; riqualificazione e messa a dimora di alberi della parte bassa di via E.A.Mario; realizzazione dell'arteria di collegamento tra il quartiere Scampia di Napoli ed il Comune di Mugnano, denominata via Cupa Perillo; sblocco lavori della sede del Liceo Alberti in via Pigna; impianto di pubblica illuminazione nell'ultimo tratto di vico Acitillo e in via Porpora.

infine a sottolineare di essere stato (ed essere attualmente) il consigliere comunale più presente nell'aula consiliare, cosa che gli atti del Consiglio inoppugnabilmente documentano.

Desidero continuare questo percorso.

Garantirò sempre il mio impegno per creare opportunità di lavoro, di vita e di libertà per i cittadini della Campania.

Site Map